A+ A A-

BUONI POSTALI FRUTTIFERI

Il Codacons Caserta nella persona dell’avv. Gallicola, è, negli ultimi tempi, un baluardo per la tutela dei diritti dei consumatori, specie nel campo del recupero delle somme sottratte ai risparmiatori, nell’acquisto dei buoni postali fruttiferi.
Mi pregio ricordare che l’avvocato Gallicola è stato il primo e rimane l’unico che ha scoperto” il gioco “di Poste Italiane Spa ed ha promosso azione di recupero delle somme non corrisposte ai risparmiatori.
E’ appena il caso di ricordare che tutti i giudici della provincia di Caserta ed il Tribunale danno ragione agli assistiti del Codacons Caserta.
Anche il Tribunale di Napoli Nord emette sentenze favorevoli agli assistiti del Codacons.
Il fatto
Il signor D. S. di Aversa, si rivolgeva al Codacons Caserta nel maggio 2021 per essere assistito nella causa contro Poste Italiane spa e vedersi rimborsare le somme non corrisposte all’atto della liquidazione. La trattazione della causa veniva affidata all’ avv. Venale.
L’ assistito si era recato precedentemente presso gli uffici di emissione dei buoni postali fruttiferi in lire, della serie Q, per riscuotere i titoli. Purtroppo però Poste Italiane, corrispondeva delle somme che non tenevano conto di quanto prevedeva, per tali buoni, la legge, ovverosia il D.M. del 13.06.1986. Evidente l’atteggiamento truffaldino di una società per azioni che dovrebbe seguire delle regole di correttezza e buona fede nei confronti dei clienti e dei risparmiatori.
L’avvocato del Codacons, incaricato per il caso, provvedeva ad iscrivere a ruolo la causa presso il Tribunale di Napoli Nord, competete territorialmente e, instauratosi il contraddittorio, la causa prendeva il suo iter giudiziario.
Il Giudice del Tribunale di Napoli Nord, alla fine emetteva sentenza di accoglimento della domanda attorea, condannando Poste Italiane a corrispondere all’attore euro 15.000 oltre spese legali.
Se sei in possesso di buoni postali fruttiferi acquistati dopo il 13.06.1986, non esitare a rivolgerti al Codacons Caserta che ha un ruolo primario e riconosciuto a livello nazionale, per il recupero degli importi a te sottratti.
Codacons, mi pregio ancora ribadirlo, continua ed a ragione, a raccogliere consensi in tutti i Tribunali e può combattere insieme a te la prepotenza di una società che abusa del ruolo predominante nelle contrattazioni.
CODACONS CASERTA - NUMERO 1 IN CAMPANIA
Leggi tutto...

ENERGIA ELETTRICA-TETTO DI SALVAGUARDIA

NEI CONTRATTI DI ENERGIA ELETTRICA LE SOCIETA' , SOPRATTUTTO QUELLE MINORI,PER ATTIRARE NUOVI CLIENTI HANNO INSERITO NEI CONTRATTI IL TETTO DI SALVAGUARDIA , OVVERO IL COSTO FISSO DI 0,10 CENT/KW
SI E' PRESENTATO PRESSO LA NOSTRA SEDE CODACONS DI CASERTA UN NOTO IMPRENDITORE LAMENTANDO FATTURE ESORBITANTI
SOPRATTUTTO NEI MESI PIU' CALDI DEL 2022 ERANO ADDIRITTURA QUADRUPLICATI I COSTI ADDEBITATI IN FATTURA
DA UNA NOSTRA ATTENTA VERIFICA EMERGE CHE L'IMPORTO RICHIESTO ALL'IMPRENDITORE NON SOLO NON ERA CALCOLATO IN BASE AL PREZZO STABILITO CONTRATTUALMENTE, MA ERA ADDIRITTURA DI € 0,54 CENT/KW
Questo è l'extraprofitto maturato dalla società di somministrazione.
Grazie anche ai vostri reclami, ARERA ha aperto la procedura di infrazione contro 27 società di energia elettrica.
Il Codacons di Caserta già da mesi ha presentato numerosi giudizi per recuperare gli indebiti degli extraprofitti che ad oggi colpiscono davvero tutti: dalle famiglie agli imprenditori , senza escludere nemmeno gli enti pubblici.
Verificate subito se nei vostri contratti è inserito il tetto di salvaguardia e , in caso di anomalie, non esitate a recarvi presso il Codacons di Caserta.
CODACONS CASERTA - NUMERO 1 IN CAMPANIA
Leggi tutto...

Una ennesima dimostrazione della efficienza ed attenzione che Codacons Caserta riserva ai consumatori

Ancora una volta la professionalità e la competenza vincono sui tentativi di ingenerare confusione a scopo di lucro.
Il fatto: il signor M.P. e la consorte, C.E., prenotavano un pacchetto turistico per Sharm El Sheik per un importo di euro 1836,00 per godere di una vacanza all’altezza di quanto speso e garantito, una vacanza dunque confortevole e qualitativa.
Purtroppo, però, contrariamente a quanto prospettato, giunti sul luogo, constatavano che la qualità dei servizi non risultava all’altezza dei minimi standard di sicurezza, oltre che di pulizia, prevenzione sanitaria, oltretutto in un periodo di emergenza da Covid 19. V’è da precisare, come veniva denunciato alla compagnia di volo ALPITOUR Spa, che numerose inefficienze e scarsa assistenza venivano riscontrate dai nostri assistiti ed altresì eccessivo ritardo nella partenza, camera assegnata non conforme, non solo alle aspettative ed alla garanzia della prenotazione, ma addirittura mancanza di sanificazione, evidenti segni di escrementi umani ed altre scandalose difformità.
In pratica i signori malcapitati, si sono visti rovinata la vacanza che rappresenta un momento di riposo e di svago da trascorrere nel modo più confortevole possibile e per la quale si è speso una considerevole cifra.
Le innumerevoli rimostranze rivolte dai nostri assistiti a chi di competenza, non assicuravano l’effetto desiderato ed a questo punto i signori M e C . si rivolgevano al Codacons Caserta affidando la tutela dei propri diritti, lesi da vacanza rovinata per inefficienza grave della Compagnia di volo nonché del tramite dell’agenzia di viaggi. Codacons Caserta inviava reclamo alle legittimate passive poiché alcuna misura necessaria era stata adottata volta alla risoluzione e minimizzazione dei disagi provocati, con inosservanza della Carta passeggeri nonché dei livelli di qualità in essa stabiliti. denunciando fortemente le difformità e e contestualmente invito a mediazione obbligatoria.
Dopo varie trattative, anche La ALPITOUR spa, capitolava e proponeva un risarcimento danni al pari della cifra spesa dai nostri assistiti, oltre spese legali.
Una nota di orgoglio è doverosa, l’avvocato Venale che ha portato avanti la trattativa, vuole precisare che a dispetto di quanti sconsigliavano di confrontarsi con un colosso quale la ALPITOUR spa, ha caparbiamente affrontato la trattativa ed a ben donde ha trovato soddisfazione.
CODACONS CASERTA - NUMERO 1 IN CAMPANIA
Leggi tutto...

Comune di Casagiove- Fatture Acqua !!!!! CI RISIAMO !!!!!

Negli ultimi 3 anni diversi comuni della provincia di Caserta: S.Nicola la Strada, Piana di Monte Verna, Capodrise, S.Angelo d’Alife ecc. hanno inviato agli utenti fatture di fornitura idrica relative agli anni che vanno dal 2015 al 2019. NON E’ FINITA QUI: tali fatture oltre che essere prescritte secondo la recente normativa, sono totalmente illegittime perché i Comuni in questi anni mai hanno effettuato le fotoletture per cui i consumi quasi mai sono stimati.

Sono altresì illegittime in quanto non sono rispettati i costi al mc per scaglioni e infine contengono anche la voce di depurazione nonostante il depuratore che serve Caserta e altri 15 Comuni è solo parzialmente funzionante.

Sono venuti presso la Ns sede Codacons numerosi utenti del Comune di Casagiove lamentando il fatto che sono previste in arrivo dal loro Comune fatture, a migliaia, prescritte.

I consigli dunque per gli abitanti di Casagiove sono:

·  non pagate perché il pagamento sana la prescrizione

·  effettuare foto del contatore con data certa per confrontare con quelle indicate in fatture

Venite al Codacons che sino ad ora ha vinto tutte le cause contro questi Comuni

 CODACONS CASERTA - NUMERO 1 IN CAMPANIA

Leggi tutto...

Il Codacons Caserta Aggiunge un’altra vittoria nel suo impegno quotidiano profuso per la tutela dei consumatori.

Il signor A.M.  acquistava due biglietti aerei   andata e ritorno, per la tratta Napoli Milano al costo di euro 650,00. L’acquisto prevedeva la partenza per il mese di maggio. Purtroppo però la Compagnia aerea comunicava la cancellazione del volo con una motivazione blanda e non plausibile.

Il signor A.M. provvedeva ad inoltrare regolare richiesta di rimborso ma la Compagnia rispondeva con una offerta di 100,00 euro per ripagare il disagio subito dal nostro assistito.

A questo punto si rivolgeva al Codacons Caserta, per vedersi rimborsare quanto indebitamente pagato.

Il professionista incaricato della trattazione della pratica, provvedeva ad inviare reclamo alla compagnia di viaggio oltre che all’ Agenzia, richiedendo la risoluzione contrattuale ed il risarcimento del danno arrecato al cliente.

Sia la Compagnia che l’Agenzia, contestavano le pretese di parte istante ritenendole improponibili e rifiutavano qualsiasi addebito.

L’avvocato del Codacons, avv. Venale, provvedeva dunque, senza ulteriore indugio, a notificare invito a stipulare negoziazione assistita, atto obbligatorio e propedeutico all’ azione giudiziaria.

A questo punto, dopo varie trattative, le società messe in mora arrivavano a miti consigli ed accettavano la proposta transattiva, liquidando euro 500,00 per quanto pagato dal cliente oltre agli onorari.

 Se ritieni di aver subito un cattivo trattamento anche in questo settore, rivolgiti al Codacons Caserta.

 CODACONS CASERTA - NUMERO 1 IN CAMPANIA

Leggi tutto...

Luce e gas – attenti alle fatture di conguaglio

Al Codacons Caserta nell’ultimo mese sono venuti presso la Sede decine di imprenditori, tutti alle prese con fatture di ricalcolo per gas e luce.

Non solo si è assistito questo anno all’aumento dei costi delle spese vive per la materia prima, al quale sono seguiti gli illegittimi addebiti per extra profitti, ma da settembre le Società di somministrazione hanno iniziato ad inviare anche le fatture di ricalcolo con importi abnormi.

Lo schema è sempre lo stesso; l’indicazione del mese di consumo corrente mentre all’interno della fattura sono presenti ricalcoli per periodi prescritti.

Il Codacons Caserta in soli 40 giorni e, con la sola presentazione del reclamo, è riuscita a smascherare questo giochino ed ha ottenuto per diverse Società lo storno delle fatture.

 

 

CODACONS CASERTA - NUMERO 1 IN CAMPANIA

Leggi tutto...

Partner: union
Powered by VPMNETIT | © Studio Legale Gallicola. All rights reserved.